Palestra Sicura
"Prevenzione e Benessere"

Palestra Etica   Palestra Sicura
17 December 2015  
 

Palestra Etica

Palestra Etica
 

Come aderire

Il percorso di certificazione di "Palestra Etica" prevede:

  1. l'adesione volontaria a un codice etico, che contiene principi generali, vantaggi e obblighi;
  2. comporta ispezioni e controlli da parte dei Servizi di medicina dello sport delle Aziende Usl per verificare il possesso dei requisiti previsti ;
  3. richiede l'obbligo di partecipazione alle attività di formazione e aggiornamento organizzate nell'ambito del progetto a livello locale e regionale.

Per avere la certificazione di “Palestra Etica” è necessario:

  1. Prendere visione del Codice Etico (Allegato 1) e della Delibera Regionale relativa al Progetto “Palestra Etica-Sicura” (Allegato 2)
  2. Contattare il Servizio di Medicina dello Sport della Azienda USL di riferimento (Allegato 4) e l’Assessorato allo Sport del Comune sede della struttura che richiede certificazione “Palestra Etica” e fissare un appuntamento con l’Assessore allo Sport o il Suo Dirigente per attivare la procedura
  3. Durante tale incontro portare con sé la modulistica compilata relativa alla propria adesione al Progetto (Allegato 3) che prevede l’adesione al Codice Etico (Allegato 1) e alla Delibera Regionale relativa al Progetto (Allegato 2)
  4. L’Assessore allo Sport o il suo Dirigente attiva i Servizi di medicina dello sport delle Aziende USL per i controlli o viceversa
  5. L’Azienda USL (Servizio di Medicina dello sport) e il Dipartimento di Sanità Pubblica dell'azienda USL del Comune di riferimento inviano presso la struttura richiedente i referenti per i controlli
  6. Il Servizio di Medicina dello Sport dell’Azienda USL e il Dipartimento di Sanità Pubblica dell'azienda USL danno il parere positivo al Comune per l’adesione della struttura richiedente all’elenco delle Palestre Etiche dell’Emilia Romagna
  7. Il Comune scrive (Allegato 5) e protocolla il Nulla Osta all’iscrizione della palestra all’elenco delle Palestre Etiche Regionali, anticipa per e-mail il nulla osta per la struttura richiedente, alla Dottoressa Franca Francia (Segreteria Dip. Sanità Pubblica Regione Emilia-Romagna - Ufficio Dipendenze Patologiche) che tiene l’elenco delle palestre etiche
  8. Di seguito, il Comune invia il nulla osta in formato cartaceo alla Regione Emilia Romagna (Allegato 5)
  9. Dopo 14 giorni dall’ispezione del Referente dell’Azienda USL, se non si è ancora ricevuta conferma del nulla osta, è necessario mettersi in contatto con l’Assessore allo Sport del Comune e/o il suo Dirigente per aver informazioni relative al procedimento in corso

Richiedi ulteriori informazioni

Indicare il proprio nome
Indicare il proprio indirizzo email
Indicare il proprio cognome
Indicare un proprio recapito telefonico

Scrivere qui il testo del proprio messaggio.
 
 
 
 

Privacy | Accessibilità | Mappa del sito | RSS news | Sitemap XML | Webmaster Progetto Palestra Sicura • www.palestrasicura.it
Con il patrocinio del Ministero della Salute e della Regione Emilia-Romagna.